Tecnologia: il top del 2014 e le novità 2015

Mentre ci avviciniamo sempre di più alla fine dell’anno 2014 è tempo di bilanci e di considerazioni su quelle che sono state e saranno le tendenze tecnologiche e gli oggetti di culto del 2015.

Abbiamo stilato una sorta di classifica di quelle che sono stati veri e propri fenomeni trend e fortunati nel 2014 in particolare nel mondo mobile:

  • Ascolto della musica in streaming: Spotify, Deezer, sono solo alcuni nomi di servizi che utilizziamo per ascoltare brani musicali via web e sembra che ormai abbiano superato iTunes di gran lunga. I ricavi dell’ascolto della musica in streaming traina il mercato della musica con ricavi in rialzo del 20%.
  • iPhone 6: secondo la Gartner la vendita degli smartphone Apple ha riportato un +26%  guadagnando quindi sempre più terreno, nonostante la crisi delle vendite di iPad di cui vi abbiamo parlato qualche settimana fa.
  • Privacy: c’è stato un vero e proprio dilagare di app che ci garantiscono di rimanere nell’anonimato nelle nostre attività social (Secret, Rooms di Facebook..) ed è addirittura nato il primo cellulare anti-intercettazione: Blackphone che ha avuto un grande successo in poche ore dalla sua uscita sul mercato.
  • Instagram App: l’app dedicata al programma di fotoritocco e condivisione foto ha superato di gran lunga Twitter (ha ben 300 milioni di utenti attivi contro i 284 di Twitter). Nel giro di pochi anni sono state caricate più di 70 milioni di foto.

Un po’ meno fortunati invece i fenomeni legati ai famigerati Google Glass, il cui prezzo non è certo popolare , visto che costano circa 1.500 dollari, gli occhiali per la realtà aumentata sono utilizzati per il momento in ambiti scientifici e di medicina e chirurgia. Anche gli smartwatch sono da enumerare fra i fallimenti tecnologici del 2014, visto che non hanno riportato il successo sperato da molte aziende come Samsung, Motorola o Microsoft.

Secondo Gartner per il 2015 la classifica delle tendenze tecnologiche comprenderà sicuramente alcuni fenomeni in particolare fra cui: “computing everywhere”, l’Internet of Things e la stampa 3D.

In primissima posizione troviamo quindi il “computing everywhere”, una sorta di onnipresenza di smartphone e altri dispositivi che saranno sempre con noi e ovunque! Al secondo posto troviamo il cosiddetto Internet delle cose: ovvero la possibilità di connettere qualsiasi cosa alla rete, a partire da elettrodomestici fino a prodotti industriali, automobili etc.. Al terzo posto troviamo poi la stampa 3D, forse la più interessante tecnologia di questi ultimi anni, secondo i dati Gartner la vendita crescerà addirittura del 98% nel 2015, con prezzi sempre più bassi sul mercato, espandendosi anche al pubblico dei consumatori, ma anche al settore industriale con applicazioni biomediche.

22 Dic 2014
Seguici