I tablet in azienda: come migliorare la produttività

Il tablet è ormai entrato a far parte del nostro utilizzo quotidiano assieme allo smartphone, andando a costituire quella che chiamiamo in gergo “mobilità”. Il tablet nelle aziende può inoltre rappresentare una buona occasione di aumento della produttività, e ormai è sempre più consueto l’utilizzo di questi dispositivi mobili, che favoriscono sempre di più il lavoro “in movimento”, migliorando spesso l’efficienza dei dipendenti che lo utilizzano. Infatti è possibile controllare dati, informazioni, analisi sempre in tempo reale e rimanendo sempre collegati all’azienda.
Una delle strategie più efficienti da parte dell’azienda stessa dovrebbe poi essere quella di inserire questi dati condivisi in un sistema “cloud”, in maniera tale che essi possano essere salvati in caso di malfunzionamento dell’hardware e comunque possano essere sempre disponibili in qualsiasi luogo ci si trovi. Per aziende dotate di una rete vendita poi si rende indispensabile dotare i propri agenti e rappresentanti di tablet, soprattutto per avere con sé cataloghi, brochure, anagrafica clienti e tutti quei dati che servono per la chiusura di un ordine.

 

Un’azienda dovrebbe quindi rendersi conto che utilizzare soluzioni di Mobile Sales Force Automation potrebbe avere numerosi vantaggi fra cui:
– azzeramento degli errori di data entry
– gestione immediata di ordini, aggiornamento listini e cataloghi
– eliminazione dei listini cartacei e dei costi relativi
– ottimizzazione del processo di vendita

 

Per capire meglio cosa si intende con Sales Force Automation Wikipedia ci viene incontro, dandone questa definizione:
“I sistemi di SFA provvedono alla comunicazione tra venditore e centrale operativa, programmano e controllano l’azione dei venditori, li assistono nella messa a punto di un piano di vendita o di promozione di un determinato prodotto e sussidiano la raccolta degli ordini dei clienti evitando movimentazione cartacea, riducendo la possibilità d’errore umano e velocizzando l’arrivo dei dati relativi agli ordini nella sede centrale. Essi sono adoperati spesso in contesti nei quali gli operatori di vendita sono sparsi sul territorio (ad esempio venditori porta a porta, informatori scientifici).
Per esempio un venditore potrebbe avvisare un cliente di una nuova promozione, non sapendo che il cliente aveva già parlato con un collega dell’assistenza per un problema su un altro prodotto. Non sarebbe questo il momento opportuno per proporre una nuova offerta. Tramite i sistemi SFA si evitano questo tipo di problemi causati dalla non sincronia dei vari organi o reparti di un’azienda.”

13 Nov 2013
Seguici