Le più comuni domande su Google Mobile-Friendly

Il lancio dell’update di Google “mobile-friendly” si avvicina sempre più rapidamente, infatti a partire dal 21 aprile, il gigante della ricerca estenderà l’uso del mobile friendly come un fattore di posizionamento in tutti i risultati di ricerca mobile.

Questa modifica influenzerà i risultati di ricerca in tutto il mondo mobile e in tutte le lingue, Google sostiene che avrà un impatto “significativo”.

Ma vediamo nel dettaglio che cosa accadrà di preciso per chiarirci alcuni dubbi che ancora aleggiano.

L’implementazione completa può richiedere fino a una settimana

Contrariamente a quanto molti sono stati indotti a credere quando l’aggiornamento dell’algoritmo è stato annunciato, il lancio non avverrà tutto in una volta. In realtà, potrebbe richiedere fino a una settimana per farlo avviare completamente.

Così il nostro consiglio è, monitorare il traffico a partire dal 21 aprile, ma non  allarmarsi troppo, perché nulla è scolpito nella pietra fino a quando il processo non sarà stato completato.

Il tuo sito è mobile-friendly, o non lo è?

Il criterio mobile-friendly non è classificato su una scala: ciò significa che il sito o è mobile friendly, o non lo è. Il tuo sito deve superare completamente i criteri di Google per poter essere considerato mobile-friendly. Per verificare se il sito ha superato i criteri di Google, è possibile controllare con questo strumento di test. In alternativa, è anche possibile utilizzare un altro metodo che elenchiamo di seguito.

Vuoi essere sicuro che il tuo sito sia mobile-friendly? Google Yourself

Verificare se il tuo sito è mobile-friendly agli occhi di Google è facile come la ricerca di se stessi, e questo consiglio fra l’altro viene direttamente dal gigante della ricerca. Usa il tuo smartphone per cercare il sito nel motore di ricerca di Google. Se vedi l’etichetta grigia “mobile-friendly” accanto al tuo sito, allora vuo dire che sei stato bravo. Se non vedi la label allora hai qualche lavoro da fare prima del 21 aprile!

Errori da evitare quando si passa al mobile-friendly

Nel caso ve lo siate perso, all’inizio di questa settimana Google ha pubblicato una lista dei principali errori che i siti web commettono quando diventano mobile-friendly, e come evitarli.

Assicuratevi di controllare la guida di Google e per ancora maggiori indicazioni su come prepararsi per ciò che si preannuncia essere uno degli aggiornamenti più significativi degli ultimi anni, contattateci qui sotto!

14 Apr 2015
Seguici