ita eng

Google Bert rivoluziona il Content Marketing: fa fuori la SEO e il “Keywordese”

Cos'è Google Bert? 

Dite ciao a Bert, per Google: “Uno dei più grandi salti in avanti nella storia di Google Search”.
Con queste parole il più importante motore di ricerca ha annunciato BERT: una nuova tecnica che permetterà di eseguire ricerche con un linguaggio più naturale, come se si parlasse a qualcuno.

BERT= Bidirectional Encoder Representations from Transformers: è il più importante update di Google negli ultimi anni.
E’ il nuovo algoritmo di Google, per comprendere meglio il significato delle richieste che scriviamo quando cerchiamo qualcosa online.
E’ nato il 25 ottobre 2019, per ora è attivo solo in America ma, a breve, entro il 2020, arriverà anche in Italia.

Le ricerche attuali su Google 

Ora Google, per decidere quali risultati mostrare nelle ricerche, utilizza il NLP (Natural Language Processor), cioè:
- Keywords docet
- Segmentazione delle frasi: parole gestite singolarmente
- Word Tokenization: analisi logica dove la punteggiatura e il contesto sono scartati
- No Stop Words: parole che il motore di ricerca ignora, non analizza, ritiene poco significative es. articoli, preposizioni, congiunzioni

Come funziona Bert? 

Parla come mangi, scrivi come parli. 
BERT permetterà una migliore comprensione del linguaggio naturale.
Tratta automaticamente le informazioni scritte (e parlate) in una lingua naturale, cioè nel modo in cui ci esprimiamo comunemente tra di noi.

  • Una rete di neuroni
    Il sistema funziona tramite una rete neurale artificiale: un modello al computer che imita il più possibile il funzionamento dei neuroni e il modo in cui comunicano e collaborano tra loro.

  • Sistema Bidirezionale
    L’algoritmo legge le parole che precedono e che seguono quelle che si utilizzano, comprende sempre di più il testo e il contesto.
    A differenza dei modelli direzionali, che leggono il testo inserito in sequenza (da sinistra a destra o da destra a sinistra), il codificatore Transformer legge l'intera sequenza di parole contemporaneamente e interpreta le parole in funzione del contesto.

Cosa cambia con Bert? 
I vantaggi 

Bert cambia i contenuti e la loro stesura, questi diventano sempre più importanti, sempre più di qualità e con sempre meno tecnica. 

Risposte di qualità

Questo meccanismo porta a un’interpretazione più accurata del senso della frase e, di conseguenza, migliora la qualità della risposta.
L’idea è quella di analizzare una frase nel suo insieme, invece di prendere ogni elemento a sé stante. In questo modo si possono estrarre le vere e proprie richieste degli utenti, analizzandone anche il contesto.

Google prima di Bert - Google con BERT

  1. Analisi delle parole:
    Prima >
    Analizzate una ad una nell’ordine in cui si presentano 
    Con Bert > Ogni parola viene analizzata in relazione alle altre, all’interno di tutta la frase

  2. Stop Words (articoli, preposizioni etc.) 
    Prima > Non analizzate, eliminate, non considerate dal motore di ricerca 
    Con Bert > Analizzate in relazione alla frase completa (relazione tra aggettivi, verbi etc.)

  3. Comprensione delle sfumature linguistiche
    Prima > Bassa/Media
    Con Bert > Medio/Alta


Esempi di Bert 

Questa novità rende più pratica e semplice la ricerca delle cose online, perché BERT è più accurato nel mettere in relazione tra loro le parole.

  • ESEMPIO 1
    Col sistema precedente, una richiesta come “2019 viaggiatore brasiliano verso gli Stati Uniti ha bisogno del visto” sarebbe stata interpretata in modo piuttosto grezzo: l’algoritmo avrebbe analizzato le singole parole, deciso quali fossero più rilevanti e sulla base di queste avrebbe fornito i risultati.
    Nel farlo, il termine “verso” sarebbe stato sottovalutato, portando a risposte diverse dalla richiesta e che avrebbero compreso i siti che spiegano ai cittadini statunitensi se sia o meno necessario un visto per il Brasile.
    BERT non tratta le parole indistintamente, ma le mette in relazione, ed è quindi in grado di comprendere che “verso” è importante e indica una specifica richiesta da un posto a un altro e non viceversa.

  • ESEMPIO 2
    Un altro esempio proposto da Google riguarda la richiesta: “Puoi ritirare un medicinale per qualcun altro in farmacia”.
    Il vecchio sistema avrebbe fornito risultati generici su come si ritirano i farmaci con prescrizione, mentre quello nuovo basato su BERT riesce a comprendere l’importanza di “qualcun altro” nella frase, e di conseguenza fornisce i risultati su come si debba fare per ritirare il medicinale vendibile solo con ricetta per conto di un’altra persona.


Cosa dice Google a proposito di Bert? 

Come avviene sempre in questi casi, Google non ha fornito molte altre informazioni sulle modifiche ai sistemi che fanno funzionare il suo motore di ricerca.
La complessa serie di algoritmi, che interpretano e gestiscono la gerarchia dei link nelle pagine dei risultati, è segreta, un po’ come la ricetta completa della Coca-Cola.

Google modifica periodicamente i propri algoritmi, inserendo correzioni e aggiustamenti che non sempre vengono annunciati e talvolta passano inosservati.
La società ha però spiegato che in questo caso la novità è più significativa di altre e che può essere considerata una delle più grandi.

Due dati: Google è il motore di ricerca più usato al mondo, con una quota di mercato intorno al 92,6 per cento: ogni giorno gestisce 5,4 miliardi di ricerche sul Web.

Ricerche Naturali...

Secondo Google: “Questi cambiamenti sono orientati al miglioramento della comprensione del linguaggio, in particolare per query più linguistiche/conversazionali, BERT è in grado di aiutare la Ricerca a comprendere meglio la sfumatura e il contesto delle parole nelle Ricerche e ad abbinare meglio quelle query con risultati utili. Soprattutto per query più lunghe e più conversazionali o ricerche in cui preposizioni come “per” e “come” contano molto per il significato, BERT sarà in grado di comprendere il contesto delle parole nella query. Il tutto rende la ricerca più naturale”.


Conclusioni 

  • Almeno una ricerca su dieci potrà ottenere migliori risultati grazie a BERT.
  • La sovra ottimizzazione SEO («Keywordese») sarà dannosa: la SEO onpage sul testo andrà dosato bene, come una medicina
  • Chi finora ha puntato tutto sulla SEO e sulla tecnica, ma non sa scrivere, si troverà in difficoltà. Questo update avrà un forte impatto sulle query di ricerca e quindi sulla SEO
  • Le attività di Link earning fatte prima di BERT andranno tutte rivisitate entro 12 mesi 
  • Lato contenuto: tornaimo a scrivere come si faceva 10 anni fa, con un linguaggio naturale che oggi viene finalmente capito dall’algoritmo
  • Premiate le Query lunghe o complesse: per stessa ammissione di Google, Search non è mai stato in grado di fornire risposte pertinenti con query molto lunghe o complesse
  • Intervenite sulla qualità dei vostri contenuti


Benvenuto BERT!

Tornate a parlare e a scrivere in italiano, naturalmente. 

leggi anche
Le scelte digitali ed eco-friendly di EcorNaturaSì
Marketing  
Il Gruppo EcorNaturaSì ha scelto l'impaginazione automatica del nostro PIM Categora e la digitalizzazione della rete vendita con la nostra soluzione di Sales Force Automation OS Enterprise. In questo modo l'azienda ottimizza tutte le sue procedure aziendali, la raccolta ordini e la creazione di listini e volantini promozionali.
Perché la tua azienda ha bisogno di un PIM
Marketing  
Raccogli, gestisci, sincronizza e distribuisci le informazioni di prodotto in unico punto grazie al PIM: Product Information Management. Scopri la nostra soluzione PIM Categora.
La Rivoluzione Digitale e il Covid-19
Marketing  
Il percorso di trasformazione digitale della propria azienda, la Digital transformation, è ormai un’esigenza. E' quindi necessario ripensare agli investimenti nel settore delle tecnologie, chi non lo farà rischia di essere tagliato fuori dal mercato.
Google My Business: come gestire le schede durante il Covid-19
Marketing  
Come gestire la propria attività su Google My Business durante il Coronavisrus. Tutte le novità e i suggerimenti.
Handmade with love
Cosmobile.comSviluppo e gestione dati Iprov.comGrafica, design e comunicazione