Apps, Tablet e Mobile protagonisti del 2014

 

L’investimento in Mobility è diventato fondamentale anche per le aziende italiane. Del resto, l’avvento del Mobile non può più essere ignorato, nei prossimi anni i nostri ritmi di lavoro saranno scanditi da App, Aggiornamenti, Push: è solo questione di tempo. La produttività, le abitudini, il rendimento lavorativo saranno al centro di una rivoluzione tanto epocale quanto efficace. Dopo tutto, i dati parlano chiaro: in Italia, due grandi imprese su tre nel 2014 investiranno nel settore.

L’osservatorio Mobile Device & Business App della School of Managment del Politecnico di Milano ha preso a campione 200 Grandi Aziende con più di 250 dipendenti, mostrando come già il 57% di loro abbia introdotto New Tablets e il 62% si dichiari soddisfatto della scelta; il 35% delle grandi imprese ha invece adottato l’utilizzo di Mobile Business Apps. Si prevede che nel breve periodo saranno utilizzate da 3 aziende su 5.

Aumenta anche il numero delle aziende che aprono al BYOD (Bring Your Own Device), permettendo a manager e dipendenti di lavorare con le proprie piattaforme personali, passando dal 20% nel 2012 al 40% nel 2013.

Per la maggior parte delle PMI italiane ( Piccole – Medie Imprese), invece, il budget per la Mobility è inferiore a 15.000 €. Un terzo di esse ha comunque introdotto l’utilizzo del tablet, in uso soprattutto alla forza vendita.

Il mondo del Mobile sta rivoluzionando il settore dell’imprenditoria, non è concesso a nessuno rimanere indietro. Non sono necessarie percentuali, statistiche e numeri per capire quello che è già sotto gli occhi di tutti: il futuro è mobile.

12 Feb 2014
Seguici