ita eng

Posizionamento online: cosa non piace a Google del tuo sito

Posizionamento online: cosa non piace a Google del tuo sito

Per posizionare il tuo sito sui motori di ricerca, quindi per far sì che il tuo sito piaccia a Google, è fondamentale un'ottimizzazione continua delle pagine del portale.

Elementi da evitare per indicizzarsi e posizionarsi

Quali sono gli elementi di una pagina web che non piacciono a Google?

  • Contenuti di scarsa qualità
    I contenuti delle tue pagine web fanno la differenza per l'indicizzazione e il posizionamento del tuo sito.
    Devono essere contenuti di qualità, quindi originali, scritti in ottica SEO e organizzati.

    I contenuti di scarsa qualità sono penalizzati da Google: non basta usare le keyword giuste per ottimizzare un contenuto.
    Il motore di ricerca premia testi lunghi e completi, capaci di rispondere alle domande degli utenti, contenuti approfonditi e ricchi, che vanno al di là delle keyword, meglio se accompagnati da elementi interattivi come video o gif.

  • Contenuti duplicati
    I contenuti duplicati sono testi copiati da altre pagine web, penalizzati da Google perché identici o simili tra loro, quindi di poco valore.
    I contenuti “copiati” possono essere all'interno del tuo sito o pubblicati da siti diversi.

  • Mancanza dei Tag HTML
    Avere una struttura del sito web chiara, è fondamentale per aiutare i crawler di Google a scalare i risultati di ricerca.
    I Tag HTML sono essenziali affinché l'algoritmo di Google sia in grado di leggere e valutare il linguaggio in codice delle pagine web. E' importante ad esempio inserire le parole chiave principali nel titolo e nella Meta Description, utilizzare elementi nofollow etc.
  • Caricamento pagine lento
    Per far sì che Google (ma anche gli utenti) valuti positivamente il nostro sito web, è indispensabile che questo venga visualizzato con tempi di caricamento veloci, da tutti i dispositivi, da Desktop e Mobile.

  • Bassa autorevolezza del dominio
    L'autorevolezza del dominio di un sito web, indica quanto tale sito sia attendibile.
    Per stabilire l'affidabilità del portale è importante analizzare la quantità e la qualità dei backlink (i link in entrata verso il portale, ognuno dei quali ha un determinato valore)

  • Cannibalizzazione delle parole chiave
    La cannibalizzazione delle keyword e delle url significa che due pagine targettizzate per la stessa parola chiave si contendono il posizionamento in serp per una stessa keyword. Il crawler di Google quindi non riesce a identificare le pagine più importanti del tuo sito web. E' necessario usare parole chiave diverse, parole chiave a coda lunga, ed eliminare contenuti obsoleti o con scarsi risultati.


Il tuo sito è ottimizzato?
Contattaci per una consulenza!

leggi anche
Core Web Vitals: User Experience Siti Web
Siti web 
Migliora la tua User Experience con i Core Web Vitals. Google punta a migliorare la qualità della navigazione online degli utenti, premiando i siti che offrono un'ottima UX e penalizzando gli altri.
Posizionamento online: cosa non piace a Google del tuo sito
Siti web 
Posizionamento online: cosa non piace a Google del tuo sito. Come farti trovare online: gli elementi chiave per indicizzarsi e posizionarsi.
Protezione dati online: autenticazione a due fattori di Google
Siti web 
Protezione dati online. Come proteggere il proprio account e i propri dati sul web? Autenticazione a due fattori di Google: il sistema di protezione dati più sicuro.
Frequenza di rimbalzo: come non far abbandonare il tuo sito?
Siti web 
Frequenza di rimbalzo: come non far abbandonare il tuo sito? 10 errori da non fare. Migliorare la frequenza di rimbalzo porta maggior traffico sul sito, di qualità, e maggiori conversioni.
Handmade with love
Cosmobile.comSviluppo e gestione dati Iprov.comGrafica, design e comunicazione