Samsung Galaxy Nexus: un brutto inizio

Non molto tempo fa è stato presentato pubblicamente il nuovo prodotto di punta della famiglia smartphone Samsung, il Galaxy Nexus. Questo terminale presenta una dotazione hardware ricca e abbondante, oltre a montare Android 4 Ice Cream Sandwitch. Dopo la presentazione ecco in vendita il 17 novembre, nel Regno Unito, i primi esemplari che vanno a ruba tra gli utenti appassionati. Da quella data a oggi si è scoperto che, per colpa del sistema operativo, il super-smartphone di Google e Samsung non supporta ancora Flash. Un utilizzo più approfondito ha poi rivelato che il terminale soffre di particolari problemi audio, forse imputabili all’hardware. In pratica l’audio del Galaxy Nexus ha problemi quando vengono avvicinati al dispositivo altri terminali con connessioni dati attive. Google si è affrettata a dire che tutto si risolverà con un aggiornamento software, che verrà rilasciato a breve.
Decisamente una brutta figura, sia da parte del fornitore del sistema operativo, che da parte di Samsung stessa. A tutto vantaggio di competitor come Apple, che però è anch’essa alle prese con i problemi di gioventù del suo nuovo iPhone. Purtroppo sempre più spesso infatti i grandi vendor di dispositivi cellulari e smartphone ci hanno abituato a “prime” non sempre impeccabili. Da una parte c’è l’impazienza del mercato, dall’altra però spesso questi grandi aziende portano sugli scaffali un prodotto non finito.

25 Nov 2011
Seguici