Fondamenti SEO: scrivere sul Web parte 3. L’importanza dei TAG

Nelle due precedenti lezioni, abbiamo visto come sia importante una apertura dei post consona all’argomento e dal tono spumeggiante e quanti siano fondamentali le keywords non che il loro posizionamento.
Oggi vedremo i TAG, a cosa servono e come si usano.
I tag non sono altro che uno strumento per consentire a chi pubblica un contenuto di etichettarlo (taggarlo) con una o più parole che ne definiscano e ne facciano capire il contenuto ed il senso. Sono qualcosa di più quindi delle parole chiave (keywords) perché non vengono estrapolati automaticamente dal testo, dal titolo o dalla descrizione del contenuto ma assegnate direttamente da colui che l’ha pubblicato e che per primo è in grado di descriverne il significato.
Faccio un esempio pratico.
Poniamo caso che io pubblichi una recensione di un film che si chiama Pincopallino prodotta dal produttore Tizio. Nei miei tag aggiungerò sicuramente le parole “pincopallino” e “tizio” in modo che chi cerca quel contenuto possa trovarlo in modo semplice digitando per esempio il nome del film o il nome del produttore. Ma fin qui non avremo fatto molto di più di quanto si può fare con le keywords (che analizzeremo dopo).
Per sfruttare al massimo la potenza di questo strumento, potremmo per esempio aggiungere ai tag già visti anche il tag “film cortometraggio” “cortometraggio” se in effetti quel film facesse parte di questo gruppo di film oppure “film in pellicola” oppure, “cinema italiano”, se per esempio quel film fosse stato prodotto in Italia, e via così, il limite è solo il senso e le relazioni più strette che il mio contenuto può avere con i tag che decido di assegnargli.
E’ prudente non esagerare mai con il numero dei tag (diciamo di norma non più di 5/6) e si devono mantenere sempre del tutto inerenti alla discussione: se parlo di cinema devo taggare “in direzione” del cinema e non posso farlo con parole che richiamano ad esempio il sesso (sempre che il sesso non sia parte integrante del film).
Inserire in tag in WordPress ad esempio è facilissimo, basta inserirli nell’apposito spazio, separati da una virgola come ad esempio abbiamo fatto noi in questo post scegliendo i seguenti TAG: ottimizzazione SEO,posizionamento TAG,posizione keywords,posizionamento motori di ricerca

29 Lug 2010
Seguici