Amazon App-Store: App più affidabili del Play Store?

Solo di recente abbiamo avuto anche in Italia la possibilità di accedere allo store delle applicazioni di Amazon per Android. Questo era già disponibile da molto tempo negli Stati Uniti, ed è stato allargato ultiammente anche a diversi paesi europei. Basta avere un account Amazon e scaricare dal portale ufficiale Amazon l’apk per cominciare subito a installare nuove applicazioni.

Come già detto, essendo il servizio già disponibile in altri paesi, al primo avvio troveremo già un buon numero di applicazioni da provare e scaricare. Ciò che contraddistingue questo nuovo store da quello ufficiale di Google è la possibilità di scaricare una App al giorno gratis in promozione. In pratica Amazon regala una App al giorno, che è comunque acquistabile in ogni momento dallo store.

Fino ad oggi le applicazioni regalate sono nella fascia di prezzo dei pochi euro, e spesso si scopre (leggendo i commenti) che le app regalate da Amazon sono già gratuite sul Play Store. Proprio ieri però è stata pubblicata l’offerta del giorno: OfficeSuite Pro. Una App importante, che costerebbe 11 euro circa se acquistata. Ad ogni modo questa promozione è molto interessante e sta portanto molta pubblicità ad Amazon. Tra le altre è stato regalato anche Angry Birds.

La riflessione che vorrei però fare in questa sede è diversa da una semplice recensione del servizio. Partendo dal fatto che tutti sappiamo che uno dei difetti dello store di Google è la sicurezza delle App, di fatto Google non controlla i file apk che vengono caricati sullo store dagli sviluppatori.

Questo porta spesso malware e virus nella collezione di App scaricabili e ciò rende Android meno sicuro. Se però altri vendor – vedi Amazon – riuscissero a presentare soluzioni alternative, più controllate dello store ufficiale, ne gioverebbe la sicurezza dell’intero sistema. Certo però sarebbe necessario da parte di Google una leggera modifica al sistema operativo che permetta di importare nativamente nuovi negozi.

A mio avviso in questa maniera si potrebbero avere Store specializzati in app sicure, controllate. E ciò porterebbe maggiore sicurezza specialmente per utenti più esigenti e business.

10 Set 2012
Seguici