Software gestionali: condivisione in rete di risorse e di attività legate al planner aziendale

Con il tempo abbiamo visto cosa siano le Web application, ovvero tutte le applicazioni distribuite “web-based”, cioè sono quelle applicazioni che in pratica non risiedono direttamente sulle macchine che le usano, ma su server remoti che potrebbero essere dall’altra parte del pianeta.
Bene, ma se le applicazioni Web hanno il grandissimo pregio di non dovere essere installate sulle macchine e di non appesantire le stesse, hanno anche un altro enorme vantaggio, ossia la possibilità di condividere -o meno- i dati in esse contenuti.
Per fare un esempio pratico: se io ho un foglio di Word con un testo e voglio farlo vedere ad un mio collega che lo potrebbe modificare a sua volta, lo devo allegare ad una mail, il collega lo deve aprire, modificare e rispedirmelo.
E se il foglio dovesse essere condiviso e modificato da 10 persone? Ecco che le applicazioni residenti sul Web danno la possibilità di creare “documenti condivisi” che hanno lo scopo di essere visibili e modificabili da tutti, con parametri diversi per ognuno, ed in tempo reale.
Uno dei modi migliori per sfruttare un software online, è certamente un planner ovvero una Web application dedicata alla condivisione in rete di risorse e di attività legate al planner aziendale, che permette di condividere i propri appuntamenti salvaguardandone la riservatezza e confrontandoli con la disponibilità degli altri membri del gruppo di lavoro.

Ma che cos’è un planner e a chi serve assolutamente?
Un planner è contemporaneamente un sistema di pianificazione ed una registrazione di un’attività. E’ un piano perché permette di definire un’attività, indicarne la scadenza ed assegnarla ad un Addetto per l’esecuzione, ed è una registrazione perché tutta la storia di ogni planner è conservata in modo da poter dare piena visibilità, al management aziendale, dello stato di avanzamento di ogni attività.
Di fatto è una road map sulla quale segnare le varie mansioni, il “chi fa cosa” e contemporaneamente un modo per poter visualizzare, contemporaneamente, tutte le attività che vengono svolte e da chi, per poter calcolare con grande precisione il costo lavoro di ogni operazione o dipendente.
Un’accurata attività di planner serve ad ogni azienda che abbia intenzione di monitorare costi e tempi dei propri dipendenti, siano essi operanti fuori sede che in sede, per poter organizzare al meglio il lavoro, per poterne controllare tempi e metodi e per dare un costo preciso al lavoro stesso.
Ad un planner sono generalmente associati:

– una data di scadenza, il cui superamento è automaticamente segnalato sia al Responsabile sia all’Addetto
– una priorità, che permette di distinguere i planner in base all’importanza relativa
– una categoria, per la raccolta periodica di statistiche sulle varie attività

Grazie a queste poche informazioni, ma organizzate in maniera precisa, si possono ottenere ottimi risultati organizzativi per qualunque tipo di azienda come ad esempio gli studi grafici, informatici o chi si occupa di vendita di immobili ed ha necessità di monitorare, oltre al lavoro svolto in termine orario, gli spostamenti dei dipendenti: non esiste una azienda, grande o piccola che sia, che possa prescindere da un planner aziendale.

La software house Cosmobile produce un planner di qualità, ePlan, che permette alle aziende di essere flessibili e allo stesso tempo “controllate” in tempo reale.

19 Lug 2010
Seguici