Fondamenti SEO: scrivere sul Web parte 2. Apertura dei post

Nella puntata precedente abbiamo iniziato un percorso attraverso la scrittura per il Web, un percorso che ci porterà, puntata dopo puntata, a migliorare il nostro modo di scrivere agli occhi dei motori di ricerca.
La puntata precedente l’abbiamo aperta con queste parole:
Il valore e le visite di un sito dipendono in gran parte dalla quantità/qualità dei contenuti presenti sul sito stesso.
Questa è la regola principale, l’assioma per poter capire cosa fare se vogliamo che il nostro sito macini visite: dobbiamo scrivere tanto, scrivere spesso e sopratutto scrivere bene.
Ma cosa vuol dire scrivere bene?”

Oggi faremo attenzione all’apertura dei post che scriviamo.
Quando scrivi un articolo per il Web devi iniziare il tuo articolo nella maniera più efficace, comunicando immediatamente ai tuoi lettori cosa c’è di così tanto speciale nel tuo post che dovrebbe farli smettere di fare qualsiasi altra cosa e perché tutta la loro attenzione dovrebbe essere dedicata alla lettura del tuo post. Molto spesso chi scrive per il Web inizia a scrivere partendo da lontano, prendendo alla larga il vero argomento centrale del post.
Alcuni nascondono o comunque ritardano volontariamente il cuore dell’articolo per “preparare” il lettore a qualcosa di nascosto.
Questo approccio potrebbe funzionare sulla carta stampata, ma sul Web la situazione è molto diversa.
L’informazione quindi deve essere data a piramide invertita e cioè si deve partire destando il maggior interesse possibile per poi scendere e dettagliare in seguito.
Il lettore deve rimanere folgorato dalle prime righe che legge e deve continuare a leggere divorato dalla curiosità e per questo motivo il titolo deve essere BREVE e contenere le keyword importanti per l’articolo.
Quindi usate un sistema a piramide rovesciata: “vomitate” tutto e subito il meglio di quello che avete, per poi spiegarlo nel corso del post e se quello che avete scritto è interessante allora il lettore continuerà, se non è interessante ma è arrivato sul vostro sito dai motori di ricerca, lo dovete al fatto di averlo interessato in quella fase, quindi almeno mezza missione è compiuta 😉
La prossima volta analizzeremo le Keywords ed i titoli.

15 Lug 2010
Seguici