Una applicazione per tutti i browser ed i cellulari

In ambito informatico esiste un problema, un problema che è chiaro a tutti gli addetti ai lavori e non solo e che, guardando abbastanza da vicino, salta agli occhi in maniera chiara. Questo problema è la standardizzazione o l’interpolabilità tra le varie piattaforme.
Un software, un qualunque software, può andare bene su una piattaforma (Mac o PC ad esempio) ma non bene in tute le altre (come Linux per capirci) ed addirittura esistono programmi che possono andare su una piattaforma e su un solo sistema operativo, come accade per i videogame per Windows che vanno in base alle caratteristiche delle Direct X installate.
In questo modo chi programma deve produrre lo stesso software per diverse piattaforme, che in genere si limitano a PC, Mac e Linux, con enorme dispendi di tempo ed energia.
Il punto più alto dell’incompatibilità, o della bassa compatibilità, si manifesta paradossalmente in Linux perché non essendoci degli standard precisi da seguire ed una azienda che detiene i diritti, Linux viene distribuito in decine di “distro” distribuzioni diverse, creando una vera e propria Babele.
Le Web application dal canto loro hanno ovviato in parte a questo problema e proprio in questo sta uno dei grandi punti di forza della applicazioni Web ovvero il poter andare su qualunque sistema purché fornito di browser.
Ma, allo stesso tempo, tutte le applicazioni che vengono prodotte per i cellulari, funzionano solo per i cellulari per i quali vengono prodotte… e si torna al punto di partenza.
Come fare allora? Mozilla ha un sogno, un sogno molto interessante che potrebbe essere non molto lontano dal realizzarsi:
Open Web App: applicazioni in grado di girare sia su computer desktop sia su dispositivi di tipo mobile e su ogni tipo di browser, un modello di distribuzione delle app aperto e flessibile, un correlato app store. (…) Le app dovranno essere in grado di funzionare su ogni moderno web browser. L’elenco fornito dai Mozilla Labs è il seguente: Firefox 3.6 e superiori, Firefox for mobile, Internet Explorer 8, Chrome 6, Safari 5, Opera 10, WebKit mobile. Un’applicazione acquistate per un browser potrà essere utilizzata su ogni altro browser e su ogni dispositivo, all’insegna dalla massima portabilità, senza la necessità per gli utenti di acquistare nuovamente la stessa app. I modelli di autorizzazione useranno sistemi di identificazioni quali OpenID.”

Insomma, un unico software per ogni dispositivo, software che, una volta standardizzati i mezzi di “produzione” potrà essere pensato, generato e sviluppato da chiunque ed usufruito da tutti, con ogni device.
Rivoluzionario e audace.

22 Ott 2010
Seguici