Microsoft lancia la sfida a Google: ecco HotMail e Office Web

Da tempo su questo sito sosteniamo la grande flessibilità e potenza raggiunta dalle Web Application in questi anni, ed abbiamo detto più volte che questi straordinari risultati sono stati raggiunti, molto spesso, grazie all’impegno di Google. O meglio grazie a Google questi risultati sono arrivati a molti, pensiamo ad esempio a Gmail e a Google Document per capire di cosa stiamo parlando.
Bene, visto che Microsoft è rimasta decisamente indietro rispetto al colosso di Mountain View e visto che anche la casa di Readmon lotta per rimanere sulla china e non per discenderla, i successori di Bill Gates hanno pensato di “migrare” verso il Web la loro applicazione più importante dopo Windows, ossia Office, di migliorare il client di posta online più usato el pianeta (HotMail) e di dare un accesso a questi servizi con un account Windows Live, per intenderci lo stesso che si usa per Messenger.
Parlando di Office: “I punti di forza del suo servizio sono senza dubbi la piena compatibilità con l’ultima versione di Office, i 25 Gigabyte di spazio messo a disposizione dei nostri documenti (il servizio si chiama Skydrive ed è utilizzabile anche separatamente come drive virtuale, repository remoto ecc.) e la semplicità di accesso poiché è sufficiente avere un account valido su windows live: in pratica quello che serve per utilizzare Messenger. Si tratta naturalmente di una versione di Office da “browser” senza la ricchezza di gestione dei documenti propria dell’applicazione desktop, ma possiamo immaginare che se MS dovesse decidere di investirci maggiormente in futuro le cose potrebbero migliorare sensibilmente.” mentre invece “Il nuovo Hotmail si presenta con un’interfaccia utente più chiara e semplice da usare, filtri avanzati per eliminare lo spam e velocizzare il lavoro dell’utente, il supporto a SkyDrive per gli allegati (che possono essere grandi fino a 10 GB) e molto altro ancora.”

Adesso il punto è: dopo essere partiti in ritardo, partiti cioè dopo che l’esplosione delle applicazioni Web è già avvenuta, siamo certi che tutti quelli che usano Google in ogni sua caratteristica, abbiano voglia di passare ai “cattivi” di Microsoft?
Noi pensiamo di no, ma la grande forza della casa fondata da Bill Gates è certamente l’enorme bacino di utenti derivanti da Messenger, utenti giovani ed ancora “acerbi” dal punto di vista software e utenti sui quali Microsoft punta tutto il proprio futuro.

Ecco la pagina alla quale collegarsi per provare i nuovi software online di Microsoft

21 Giu 2010
Seguici