Mobile Killed the Media Star

Nella realtà odierna in cui la Tecnologia Mobile scandisce i nostri ritmi, probabilmente è una delle prime azioni dopo la sveglia mattutina.

Azione che si ripete più volte in ufficio, in pausa pranzo, aspettando la metro, anche in bagno.

Costantemente durante il giorno, controlliamo notizie, articoli, novità: ci teniamo aggiornati.

Questo è un dato che non cambia nella storia. A cambiare è il mezzo attraverso cui si accede alle news.

Quantcast, Technology Company specializzata nelle misurazioni dell’audience, ha reso pubblico un recente studio che svela i principali referral, cioè le sorgenti degli accessi a siti e portali.

La sorpresa (ma neanche tanto) è Facebook: risulta infatti che 1 notizia su 4 viene “trovata” dagli utenti web proprio sul Social Network di mr. Zuckerberg.

A distanza, salgono sul podio dopo il colosso di Palo Alto prima Twitter e poi Pinterest, lasciando fuori incredibilmente Google Plus.

Quantcast ha analizzato a campione oltre 250 piattaforme di informazione e intrattenimento, che hanno sancito il verdetto: la maggioranza degli utenti che cercano notizie da Mobile, lo fanno attraverso Facebook.

Questi dati vanno ad incrociarsi con il rapporto sull’utilizzo dei Media negli Stati Uniti effettuato dalla Digital Marketing Authority eMarketing.

Tale rapporto mostra il costante incremento dell’utilizzo dei Media Mobile negli ultimi tre anni, in contrasto con l’inevitabile ascesa dell’utilizzo della Televisione.

Se il calo del piccolo schermo è lento ma inesorabile, il settore del Media Mobile ha visto una crescita dal 2012 di ben 10 punti percentuali.

Anche se il distacco è ancora netto – l’impiego della Televisione è al 36% mentre quello dei Mobile devices è al 23% – il sorpasso arriverà, inevitabile.

Quel giorno sancirà gli albori di una nuova era mediatica.

Il futuro è – ufficialmente – mobile.

 

Visita il Portfolio Mobile di Cosmobile!

 

6 Mag 2014
Seguici