Office 2010 Online: Microsoft ed il cloud computing

Il cloud computing e le Web application sono forse il principale stendardo del Web 2.0 a livello tecnico: se infatti il nuovo Web è un Internet partecipativo, sinergico e complesso, lo è grazie ad un insieme di tecnologie che lo permettono e queste sono espresse in forma di applicazioni Web.
La partecipazione, in quanto tale, deve essere supportata da dei mezzi tecnologici, da delle funzionalità che permettano ad uno o più individui di collaborare, per esempio, allo stesso documento contemporaneamente pur essendo in posti diversi e lontani: questa è l’arma vincente (oltre all’essere gratis) di Google Docs rispetto al pachidermico Microsoft Office.
Grazie ai documenti condivisi di Google possiamo creare un file di testo a Roma e condividerlo con 10 persone a Milano le quali potranno modificarlo e salvarlo contemporaneamente ed in tempo reale: un enorme risparmio di tempo ed energia per chi, come spesso accade in Internet, lavora in team.
Quando uscirono i “Google Documents” ricordo che la gente diceva: “non serviranno a nulla, tanto abbiamo Office” perchè probabilmente si sottovalutava l’efficacia di un mezzo di condivisione tanto straordinario.
Microsoft insegue, e pare abbia iniziato a farlo in modo efficace:
Se ne parla da tempo: una versione di Office interamente in forma di web application, per portare i software di produttività di Microsoft a competere direttamente con Google Docs e integrarsi pienamente nella filosofia del Web 2.0. Finalmente negli Stati Uniti, in Gran Bretagna, in Irlanda e in Canada è stato rilasciato Office Web Apps su SkyDrive, in lingua inglese, spagnola e francese.”
La software house di Readmon non intende ovviamente sostituire il software che insieme a Windows ha fatto la propria fortuna ma vuole aggiungere funzionalità e possibilità di condivisione prima non presenti sui propri software.
Non ci resta che aspettare la versione italiana e cercare di capire come si muoveranno in futuro le grandi aziende del software.

9 Giu 2010
Seguici