Google Chrome Store

Siamo in un momento di grande fermento software, in un momento in cui le applicazioni Web stanno lentamente pendendo il posto dei software standard, ovvero dei programmi ed applicativi residenti sui nostri computer, che vanno installati su di essi.
Questo sta accadendo sostanzialmente per diversi ed importanti motivi:
– le Web application non hanno bisogno di notevoli risorse per funzionare
– possono “girare” su qualunque computer del pianeta, indipendentemente da dove ci si trovi, da quale sistema operativo si stia usando o da quale browser.
– il browser è appunto l’unica presenza necessaria, “condicio sine qua non” senza la quale non possiamo far girare una applicazione Web, ma il browser oggi è preinstallato in ogni macchina del mondo.
– i dati sono al sicuro, così come il nostro lavoro, e non abbiamo bisogno di noiosi, inutili e lunghi backup
– le grandi case informatiche mondiali (Google in testa ma Microsoft subito dopo) hanno subodorato il business e stanno facendo un grande lavoro di marketing e produzione di software Web, (vedi Office Web Application e Google Documenti)

Tutte queste caratteristiche hanno dato il via ad una piccola rivoluzione nell’ambito software, una rivoluzione che porta con se diversi “lati oscuri” ad esempio legati alla privacy o alla gestione dei dati sensibili (cosa della quale parleremo più avanti) ma che è anche veicolo di grandi ed importanti cambiamenti: come ogni rivoluzione, piccola o grande che sia, porta con se rischi ed opportunità.
Google, oggi grande monopolista ma anche grande innovatore nel mondo del software e del searching, per non dire pioniere del Web software, continua a spingere su le applicazioni Web e lo fa attraverso il suo software di punta, il suo browser Web, Chrome e creando un grande store per Web application che si chiamerà appunto “Chrome Store”:
“Crediamo che debba essere più semplice per gli utenti trovare web application e per gli sviluppatori trovare ampie audience. Ecco perchè oggi al Google I/O annunciamo Chrome Web Store, un marketplace aperto per applicazioni web”
Chrome Web Store non è ancora stato aperto, ma lo sarà entro l’anno: Google non offre datazioni specifiche in proposito. Al momento per gli sviluppatori sono disponibili le prime documentazioni ed un gruppo di discussione dedicato.
Una nuova, ulteriore ed ancora più convincente conferma della “migrazione” che sta avvenendo verso il mondo applicativo Web oriented.

8 Giu 2010
Seguici