Google Docs su smartphone Android e iPhone

Diverse volte abbiamo parlato di Android, di iPhone e di Google Docs, e l’abbiamo sempre fatto in ottica Web application, ovvero l’ottica che davvero ci interessa.

Infatti la cosa che cerchiamo tutti i giorni di dimostrare è che grazie al mondo della applicazioni Web, spesso poco conosciute, abbiamo accesso ad un universo parallelo alle installazioni, un universo sempre disponibile ovunque ci si trovi e con qualunque device.

Proprio su questo ultimo punto, ovvero il “qualunque device” ci sono perplessità nel senso che non tutte le applicazioni Web based possono essere usate dagli smartphone e non tutte quelle create per i suddetti possono essere adoperate sui nostri computer.

La vera conquista è appunto quella di poter utilizzare un software ovunque e con qualunque cosa.

Google questo lo sa e la direzione che ha preso è esattamente questa ed ha annunciato la scorsa settimana un’importante novità in fase di lancio. L’editor di testo avanzato offerto da Google Docs, è ora compatibile al 100% anche con i dispositivi mobili: questo significa che è possibile modificare documenti e relazioni anche quando ci si trova lontani dal PC, semplicemente accedendo alla web application mediante il browser del telefonino.

Fra gli apparecchi ufficialmente supportati figurano iPhone e famiglia, compreso iPad, e, naturalmente, tutti i modelli governati da Android 2.2. Su questi ultimi, il nuovo Google Docs offre l’interessante possibilità di immettere testo tramite la dettatura in lingua inglese: una funzionalità che, una volta estesa anche alle altre lingue, potrebbe davvero fare la differenza in quanto a comodità. (fonte)

Quindi, facendo il punto della situazione, gli utenti RIM BlackBerry per ora sono fuori dai giochi, così come è fuori dai giochi chi decide di creare un file ex novo, cosa che al momento non è possibile fare. Confidiamo nel futuro a breve termine.

23 Nov 2010
Seguici