Boom dell’E-Commerce: l’importanza della Mobile Technology

Boom dell’e-commerce: l’importanza della mobile Technology

 

La Nobile arte del commercio e l’essere umano sono nati insieme e cresciuti di pari passo sin dall’alba dei tempi. Da una ventina d’anni a questa parte però (19 per la precisione: la nascita di Amazon.com), complice l’avvento del web, il classico scambio di compravendita si è irreversibilmente evoluto trasformandosi nel commercio 2.0: l’E-Commerce.

La rivoluzione vera e propria è avvenuta negli ultimi 2 anni. In Italia e nel mondo i dati parlano di un incremento di scambi online senza precedenti: nel 2013 sono stati superati 1,5 miliardi di vendite via portali web e mobile devices. Creare un portale di E-Commerce rappresenta un’ottima opportunità per le aziende B2B (Business to Business) e B2C (Business to Consumer). Chi attende troppo tempo prima di sviluppare una strategia di E-Commerce corre il grosso rischio di rimanere indietro.

Gli studi sui comportamenti degli Web Consumers indicano che l’E-Commerce è soprattutto una formula vincente: chi acquista online è più propenso ad aggiungere articoli al carrello, il traffico non soffre di cali nella settimana ( le persone acquistano tutti i giorni della settimana, soprattutto nel week-end) e non esistono orari di apertura e di chiusura: il traffico è più attivo nelle ore serali.

Dati alla mano, i portali di E-Commerce sono ancora il mezzo più frequentato e funzionale per effettuare vendite online. Gli acquisti che avvengono tramite Mobile sono “solo” il 4,5%  del totale delle transazioni sul web: il portale è quindi senza dubbio il primo e fondamentale step per chi decide di affidarsi a questa strategia. Ma il potenziale è grande, e il settore fortemente in espansione: l’utilizzo di smartphone e tablet è infatti direttamente correlato a questa storica “impennata” di vendite. Gli acquisti fatti da telefoni e tablet hanno registrato infatti un aumento del 255%. Per essere più precisi, la differenza è tra i 144 milioni di transazioni compiute nel 2012 e i 510 milioni del 2013.

Per le aziende italiane inoltre il mercato offre grandi possibilità sul fronte del commercio verso l’estero, con il 15% di residenti nell’Unione Europea che “ha fatto shopping” nei portali E-Commerce di un paese straniero.

Convertirsi ad una strategia di E-Commerce nei prossimi anni equivale quindi a puntare sul cavallo vincente.

18 Feb 2014
Seguici