TweetAwards 2010: vincitori e vinti

A Riva del Garda si è concluso il BlogFest 2010 e con lui il Tweetawards della sua prima edizione, ovvero il concorso per gli utenti Twitter più brillanti o più simpatici.
Cosmobile è stato sponsor ufficiale della manifestazione e le t shirt della software house di Bologna che produce Web application finiranno negli armadi di tutti i vincitori di questa prima edizione, e negli armadi di molti altri fortunati che in un modo o nell’altro si sono distinti ed hanno avuto la maglietta.
Il punto che vogliamo toccare non è tanto questo ma il fatto che lo sponsorizzare un evento simile, alla sua prima edizione e con un filo diretto così stretto con il Web che per altro è il nostro ambiente naturale, è una forte presa di posizione verso tutto quello che riguarda Internet e ciò che in esso si muove.
Uno dei fondamentali problemi della Rete è il fare uscire le informazioni dalla Rete stessa, ossia tutto quello che viene veicolato online non necessariamente può essere conosciuto anche offline e viceversa.
Siccome noi crediamo che quello che nasce in Internet -le nostre applicazioni ne sono la testimonianza- debba fare da traino a quello che potrebbe svilupparsi fuori, abbiamo voluto scommettere appunto su una cosa nata dai social e spostatasi al di fuori della Rete.
Gli imprenditori devono capire che ci si deve fidare di Internet e dei suoi meccanismi, ci si deve fidare della gente che frequenta il Web, delle dinamiche che lo animano e si deve pensare che la rivoluzione che stiamo vivendo tutti insieme è una rivoluzione decine di volte più importante e massiccia della rivoluzione industriale che tanto ci ha cambiato la vita.
Noi ci crediamo, ci abbiamo sempre creduto e ci crederemo ancora.
Al BlogFest ha vinto chi ci ha creduto.

28 Set 2010
Seguici