Nel futuro la morte dei browser

Ricordate l’articolo (ispirato da Wired) in cui parlavamo del fatto che “Il Web è morto, lunga viva ad Internet!”? In quell’articolo discutevamo di questo: ti svegli e controlli la posta sull’iPad, con un’applicazione. Mentre fai colazione ti fai un giro su Facebook, su Twitter e sul New York Times, e sono altre tre applicazioni. Mentre vai in ufficio, ascolti un podcast dal tuo smartphone. Un’altra applicazione. Al lavoro, leggi i feed RSS e parli con i tuoi contatti su Skype.
Altre applicazioni. Alla fine della giornata, quando sei di nuovo a casa, ascolti musica su Pandora, giochi con la Xbox, guardi un film in streaming su Netflix. Hai passato l’intera giornata su internet, ma non sul web. E non sei il solo.
Bene, se è vero come è vero che la Rete tuta è in continua evoluzione, si potrebbe davvero prospettare un futuro “verticale” fatto di Web App ed in cui i browser (simbolo del Web moderno” siano scomparsi?
Secondo i Ninja Marketing si, è possibile:

“Del resto i numeri parlano chiaro: dato che oggi oltre 600 milioni di persone possono accedere a Internet via celluare e nel 2013 il numero degli smart phone supererà quello dei PC, secondo alcuni l’era “post browser” sembra sempre più vicina.
Qualche dato in più: oggi In Italia attualmente circa 10 milioni di persone navigano via mobile (quest’anno + 29%, di cui il 40% usa applicazioni). Secondo le previsioni nel 2020 il mercato del mobile supererà quello di tutti gli altri media messi insieme!”

Partendo da questi dati e da questi presupposti è facile intuire che se il mobile sarà a breve il media più potente del pianeta, va da se che i browser (almeno come oggi li conosciamo) saranno costretti a sparire per fare spazio ad applicazioni di ogni tipo e per ogni necessità.
In conclusione, è forse arrivato il tempo di iniziare a pensare ad un nuovo Internet, visto che questo 2.0 sta diventando vecchio e tecnologicamente superato e visto che tra quale anno ci troveremo tutti con uno smartphone in mano, controllando le nostre applicazioni mobili che misurano la pressione, la temperatura, i dati in borsa e gli Analytics dei nostri siti.
Per fortuna, mi viene da dire, che Cosmobile produce si Web Application, ma anche Mobile App… quando si dice lungimiranza 😉

8 Ott 2010
Seguici