Cosa ci si aspetta da un’applicazione mobile?

Uno studio ha analizzato le aspettative e le esperienze degli utenti alle prese con le applicazioni per dispositivi mobili, intervistando 3.500 utenti smartphone dotati. L’indagine, effettuata dalla Compuware Corporation e dal titolo “Mobile apps: what consumer really want and need”, muove dalla consapevolezza che il numero delle app disponibili sui vari store è in crescita esponenziale, così come il numero delle app che vengono scaricate dagli utenti. Ma cosa si aspetta un consumatore da un’applicazione? La preferisce al sito? Come è influenzato dalle esperienze negative?
L’indagine rivela che la maggior parte degli intervistati, ben l’85%, preferisce utilizzare un’applicazione piuttosto che navigare sul sito da mobile. Questo perché l’app risulta più conveniente (55%), più facile da navigare(40%) e più veloce (48%). Sempre parlando di velocità nell’accesso ai vari contenuti, il 78% degli intervistati si aspetta che l’app si carichi più velocemente o quanto meno alla stessa velocità del sito internet.
Stando a quanto appena letto, sembra evidente che uno degli aspetti più ricercati nell’utilizzo di un’applicazione sia la velocità di fruizione dei contenuti, oltre ovviamente all’utilità di contenuti e/o servizi offerti. Oltre a questi due aspetti, i consumatori si aspettano un’interfaccia intuitiva, che permetta di accedere a poche funzioni chiave dall’utilizzo immediato. Inoltre, l’app di successo deve fornire all’utente informazioni rilevanti, che tengano conto anche del contesto (inteso nel senso di location, orario, ma anche dispositivo da cui si sta avviando l’app). Anche l’attività di condivisione sui social network (di offerte, recensioni di prodotti, news ecc.) è un aspetto particolarmente apprezzato dai partecipanti al sondaggio.
Cosa succede se queste aspettative non vengono soddisfatte? Di esperienze negative e applicazioni che non soddisfano le esigenze dei consumatori ce ne sono molte: almeno il 62% degli intervistati ha provato app che “crashano” o hanno degli errori; il 47% riporta l’esperienza di applicazioni eccessivamente lente nell’avvio e addirittura il 40% ha avuto a che fare con app che non si aprono affatto. Queste esperienze hanno ovviamente il loro impatto. Innanzitutto, generano commenti negativi e un rating basso. Considerando che l’84% degli utenti guarda attentamente il rating e i commenti prima di scaricare un applicazione, va da sé l’entità del danno per l’azienda o lo sviluppatore. La delusione per un’app si ripercuote anche su altre applicazioni sviluppate dalla stessa azienda, portando a un vero e proprio danno d’immagine, e ovviamente il consumatore è portato a rivolgersi ad applicazioni di brand concorrenti.

22 Mar 2013
Seguici