App per il business in crescita fino al 2017

Tablet e smartphone non vivono di soli giochi e, sebbene tra le app più scaricate compaiano da sempre volatili in lotta con i maiali e social network, le applicazioni dedicate al business hanno ottenuto un grande successo. Gli utenti di dispositivi mobili quindi badano anche alla produttività, secondo un trend in crescita almeno fino al 2017, stando al rapporto “Global Mobile Enterprise Business Application Revenue Forecast, 2011-2017” della Strategy Analytics. La previsione della società di ricerca conta per l’anno appena iniziato 200 milioni di lavoratori che useranno applicazioni in supporto alla propria attività lavorativa (e tra questi contiamo anche coloro che usano il nostro Order Sender). In più si stima che i ricavi derivanti da questo tipo di applicazioni saranno destinati a raddoppiare nei prossimi 5 anni: passando sa 25 miliardi di dollari del 2012 ai 50 miliardi di dollari entro il 2017.
Questi numeri non stupiscono, se consideriamo quanto la tecnologia stia semplificando e modificando le abitudine dei lavoratori e l’approccio delle aziende nella gestione delle informazioni. Secondo Mark Levitt, autore del rapporto, è naturale che le esperienze del “consumatore mobile” confluiscano in quelle del “lavoratore mobile”, facendo sì che ci si aspetti e si richieda l’accesso alle informazioni e alle applicazioni aziendali da qualsiasi luogo attraverso i dispositivi mobili. Non si parla più della semplice e-mail o di sistemi di messaggistica istantanea, ma di applicazioni che consentano di poter lavorare anche mentre si è in viaggio per raggiungere il luogo di un appuntamento. Ponendo l’accento sulla sicurezza, Andrew Brown, direttore della ricerca per le aziende alla Strategy Analytics, sottolinea come la crescita della distribuzione delle app, anche tramite App store aziendali dedicati permetta di dissipare le incertezze su questo tipo di strumento.

18 Gen 2013
Seguici