Addio Android ICS, benvenuto Android ICS

Nel corso degli ultimi mesi abbiamo tanto parlato dell’ormai vecchia versione di Android.

Blog, siti e in generale tutto il web ne ha parlato così tanto che non sembra vero, oggi, che un altro attore sia entrato in scena (Jelly Bean) senza nemmeno averci dato la possibilità di conoscere per bene colui che è stato sostituito.
Dalle ultime stime di Google, Android 4.0 ICS è ora installato sul 16% dei dispositivi.

L’ultimo arrivato, Jelly Bean invece è presente sul 1%, considerando che ha però soltanto un mese di vita. A questo punto c’è da forse da ripensare alla politica di rilascio degli aggiornamenti di Google e dei suoi produttori. Possibile che sia uscito Jelly Bean quando ancora 9 utenti su 10 non hanno mai ricevuto aggiornamenti a ICS?

Il dato è un po’ scomodo per Google, anche se l’azienda americana è stata brava a catalizzare tutta l’attenzione su Google Glasses e su Nexus 7, il problema resta.

La frammentazione del sistema quindi non accenna a diminuire, anzi, l’uscita di nuove versioni del sistema operativo non fa altro che peggiorare le cose.

A livello di programmazione, dovremmo chiedere agli addetti ai lavori quanto sia facile realizzare prodotti compatibili con tutte le piattaforme. Immaginiamo però che non sia una cosa molto comoda.

Ci troviamo dunque a salutare Android 4.0 ma senza esser certi di vedere Jelly Bean a breve sui nostri terminali, a meno di non comprarne uno nuovo nei prossimi mesi.

7 Ago 2012
Seguici